ESG

La Nostra Politica Environmental, Social, Governance

f-framont-alpha

Investire in modo responsabile e sostenibile

Il nostro team di investimento si impegna sempre a promuovere, ove possibile, la consapevolezza e la comprensione delle politiche ESG e di integrare le stesse nel nostro processo decisionale di investimento, aumentandone il contributo.

Pertanto, ove possibile e opportuno, i valori ESG e la valutazione dei relativi rischi vengono incorporati nei nostri processi in fase di selezione degli asset ovvero al momento della due diligence di dette asset class. A ciò si aggiunge anche una valutazione in termini di potenziale impatto finanziario a lungo termine.

Quando intraprendiamo l’analisi dei fattori ESG, cerchiamo di ottenere informazioni da una varietà di risorse e fonti, tra le quali:
I. l’azienda target stessa;
II. società abilitate alla fornitura di dati;
III. broker; e
IV. letteratura.

Abbiamo adottato vari approcci per integrare i fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) nel nostro processo decisionale di investimento:

N

Integrazione

Conduciamo internamente ricerche dettagliate per comprendere la sostenibilità a lungo termine degli utili e il profilo di rischio di una asset class. Adottiamo un approccio di tipo pratico in base al quale le informazioni sui fattori ESG sono integrate nei processi di valutazione degli investimenti già attuati. Non disponiamo di processi separati dedicati ai fattori ESG e non escludiamo a priori gli investimenti in una particolare asset class esclusivamente per motivi ESG se riteniamo che i relativi rischi non rappresentino necessariamente un rischio finanziario a lungo termine.
N

Valutazione negativa e positiva

Ci impegniamo attivamente con i nostri clienti per capire se hanno preferenze o preclusioni su attività e/o settori specifici al fine di monitorarli su base continuativa.

Nel processo di valutazione selezioniamo anche aziende e/o prodotti che promuovano e forniscano soluzioni coerenti con i fattori ESG e che mirino a includere tali prodotti nei portafogli che gestiamo, inserendoli in quelli monitorati su base continuativa.

N

Esclusioni

La nostra regolamentazione interna non permette di effettuare investimenti in società operanti nelle seguenti attività o in attività ad esse connesse direttamente o indirettamente, analizzando queste possibili inferenze caso per caso:

  • fabbricazione di armi;
  • fabbricazione di tabacco;
  • superalcolici;
  • gioco d’azzardo; e
  • organismi geneticamente modificati.
N

Principali impatti negativi

Effettuiamo una valutazione dei Principali Impatti Avversi (“PAI”) delle nostre decisioni sui fattori ESG. I PAI sono quegli impatti derivanti da una particolare decisione presa che alla fine avrà un effetto negativo sui fattori ESG.

Laddove il PAI non possa essere determinato a causa di informazioni insufficienti o della mancanza di dati, ci impegneremo attivamente con la società target in questione ove possibile e se quest’ultima non si impegnerà a mitigare il PAI, ciò sarà preso in considerazione nel processo di selezione.

N

Allineamento della Politica di Remunerazione con gli investimenti in sostenibilità

In linea con la nostra attuale politica di remunerazione, al nostro personale non viene corrisposta alcuna remunerazione variabile salvo che questa non sia ritenuta giustificata a seguito di una valutazione delle prestazioni basata su criteri quantitativi (finanziari) e qualitativi (non finanziari).

A causa di questo impatto molto limitato sul profilo di rischio dei nostri clienti, nonché sul tipo di attività, riteniamo che non vi sia alcun rischio di disallineamento tra il processo di investimento e l’integrazione dei fattori ESG in esso.

Pertanto, riteniamo che le nostre strutture esistenti siano sufficienti per prevenire e monitorare una eventuale maggiorazione della percentuale di rischio assunta per effetto dei rischi derivanti dalla sostenibilità di taluni investimenti.

Per la copia completa della nostra Politica ESG potete rivolgervi alla mail compliance-framont@framontmanagement.com.